GALLERY

santeodorohouse.it_sardegna_facebook.jpg

Pillole dalla Sardegna.

Il nome della nostra isola Sardegna risulta strettamente collegato a quello di altre località molto distanti fra loro, ma la cui stretta connessione linguistica è molto significativa ai fini di una importante tesi storiografica che vado sostenendo da anni. I toponimi in questione sono i seguenti: Sardis in Asia Minore, Sardinia la nostra isola, Sartena in Corsica, Sarteano in Toscana, Sardagna presso Trento.

Sardis o Sardeis era la capitale della Lidia, vasta regione e importante stato gravitante nella costa centro-occidentale dell’Asia Minore od Anatolia e bagnata dal Mare Egeo. La grande città costituiva il capolinea di importanti vie commerciali dell’Asia Minore, compresa la “strada regia” che la collegava con la Mesopotamia e con la Persia.

Il toponimo Sárd(e)is, in lingua lidia propriamente Śfard-, etnico Śfarda-etn, probabilmente significava «anno» oppure «solstizio» e ciò in onore del dio Sole adorato dai Lidi, con una denominazione dunque teoforica o referente a una divinità.

In un anonimo commento del dialogo “Timeo” di Platone viene riportata la notizia secondo cui, attraverso il nome di una leggendaria donna Sardō, l’isola di Sardegna avrebbe derivato la sua denominazione appunto da Sárd(e)is, capitale della Lidia.

Sul piano linguistico il toponimo Sárd(e)is era connesso a questi altri toponimi dell’Asia Minore: Sardénē (nella Misia), Sardēssós e Sardemisus (nella Licia).

San Teodoro è la cittadina più ambita del turismo in Sardegna. Qui il turista può trovare tantissime strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere, divertimenti in spiaggia, e allo stesso tempo è possibile fare delle bellissime escursioni nelle zone interne.

San Teodoro è ricercatissima sopratutto per la vita notturna e per la presenza delle piu' grandi ed esclusive discoteche del litorale Nord-Est della Sardegna.

Le coste del comune di San Teodoro sono tra le piu' belle e ambìte della Sardegna. Si alternano tra lunghissime spiagge come "La Cinta" e calette rocciose, colori naturali inimitabili al mondo luccicano nelle acque del mare limpido e cristallino.

E' possibile visitare anche l'area marina protetta di Tavolara, località escusiva ed incontaminata.

La bellezza dei luoghi e del paesaggio rispecchia in tutto e per tutto lo splendore della Costa Smeralda.

Le spiagge di San Teodoro:
La più gettonata "Spiaggia La Cinta", 5km di spiaggia con sabbia fine bianchissima.
Spiaggia Isuledda, Cala d'Ambra, Punta Aldìa, Cala Suaraccia, Cala Ginepro.

San Teodoro ha il clima quasi sempre mite durante tutto l'anno, ideale anche per passare delle vacanze in tutta tranquillità nei mesi invernali.

Nel territorio sono presenti servizi e strutture commerciali ben attrezzate per tutte le esigenze turistiche. 

vita_notturna_santeodoro_santeodorohouse
vita_notturna_santeodoro_santeodorohouse
vita_notturna_santeodoro_santeodorohouse
vita_notturna_santeodoro_santeodorohouse
vita_notturna_santeodoro_santeodorohouse
santeodoro-lunaglam-600x387.png
vita_notturna_santeodoro_santeodorohouse
vita_notturna_santeodoro_santeodorohouse
SanTeodoroHouse_affitto_appartamenti_e_c